Chi siamo

L’Associazione A.Mo. – onlus non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale nel campo dell’ assistenza socio-sanitaria e della tutela dei diritti dell’infanzia. L’Associazione ispira la propria attività ai principi contenuti nella Convenzione dell’ONU sui diritti del fanciullo (New York, 20 novembre 1989) e nella Convenzione de L’Aja in materia di adozione internazionale (L’Aja, 29 maggio 1993), ratificata dall’Italia il 31 dicembre 1998 con le legge 476. In conformità con tali principi, riconosce la sussidiarietà dell’adozione come ultima risposta alla situazione di abbandono di un minore e si prefigge i seguenti scopi:

1. promuovere e sostenere ogni attività diretta a dare una famiglia a bambini che ne siano privi ed in stato di abbandono giuridicamente dichiarato, indipendentemente dalle loro condizioni sociali, etniche, razziali e religiose, favorendo e promuovendo la conoscenza e la diffusione dell’istituto dell’adozione, in modo particolare di quella internazionale, nella certezza che la famiglia è nucleo fondamentale della società; è comunque ritenuta opzione prioritaria il sostegno dei minori e delle loro famiglie nei paesi di nascita e residenza;

2. svolgere in Italia e all’estero attività volte a prevenire l’abbandono dei minori;

3. attuare servizi che, avvalendosi dell’opera di volontari (svolta conformemente alla legislazione vigente), predispongano attività e progetti diretti ad accompagnare, preparare e sostenere le famiglie che desiderano intraprendere la strada dell’adozione internazionale.

Per la realizzazione dei suddetti scopi l’Associazione cura:

a) la predisposizione e la gestione di progetti di cooperazione nei Paesi esteri, diretti a creare iniziative o a costruire strutture che consentano al minore di crescere con la propria famiglia e nel proprio ambiente sociale. Questi progetti saranno prioritariamente rivolti ai minori che siano:

  • in stato di abbandono giuridicamente dichiarato;
  • in situazioni familiari disagiate a rischio di abbandono;
  • nelle condizioni che, giuridicamente, non costituiscono il presupposto dell’adozione;

b) attività di ricerca, seminariali-convegnistiche, editoriali e divulgative utili a sensibilizzare l’opinione pubblica ai temi dell’infanzia, avendo come punto di riferimento le Organizzazioni Nazionali ed Internazionali e collaborando con gli Enti ed le Associazioni che si prefiggono scopi analoghi, i Servizi Sociali Nazionali, le autorità ed i Servizi operanti nei Paesi di provenienza dei minori, garantendo il pieno rispetto delle Convenzioni esistenti con gli stessi;

c) l’assistenza delle famiglie per tutto il percorso dell’adozione, dalla preparazione dei documenti, all’incontro col bambino, fino al periodo post-adozione fornendo loro il necessario sostegno psicologico, giuridico e pedagogico in collaborazione con i Servizi dell’Ente locale, mediante l’organizzazione di incontri e cicli di formazione che permettano alle coppie una adeguata preparazione all’inserimento dei bambini nella famiglia e nella società;

d) la sensibilizzazione delle coppie alla conoscenza ed al rispetto del paese di provenienza dei minori, delle sue caratteristiche storiche, culturali, sociali ed ambientali;

e) l’assoluto rispetto ed il più rigoroso controllo della osservanza della legislazione vigente, Nazionale ed estera, in materia di adozione internazionale.

f) L’Associazione non può svolgere attività diverse da quelle sopra indicate ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse o di quelle accessorie per natura a quelle statutarie, in quanto integrative delle stesse

DIRITTI DEGLI ISCRITTI-OPERATORI-VOLONTARI

L’Associazione A.Mo.- onlus si impegna a rispettare i principi ispiratori e a garantire i diritti di:

accesso e attenzione:

diritto di accesso ai servizi presso i quali l’utente deve essere accolto con educazione, cortesia, disponibilità e attenzione;

informazione:

diritto a ricevere informazioni sulle modalità di erogazione dei servizi e documentazione relativa alle prestazioni ricevute;

trasparenza:

diritto a conoscere in qualunque momento l’andamento delle proprie pratiche;

rispetto della persona:

diritto alla riservatezza ed al rispetto della propria dignità personale;

fiducia e decisione:

diritto ad ottenere fiducia quando fornisce informazioni sulla propria condizione e i propri bisogni e a conservare la propria sfera di decisione e responsabilità in merito alla propria vita;

reclamo e riparazione dei torti:

diritto a presentare reclamo, ottenere risposta ed eventuale riparazione del torto subito in tempi brevi e in misura congrua.